Casa Fisco Immobiliare

Appartamento balconatissimo vendesi, acquisto dall'impresa: si accettano bitcoin

Mila Fiordalisi

Gli appartamenti del condominio in costruzione a Roma "De Lollis 12" l'impresa di costruzione laziale Barletta consente l'acquisto in bitcoin

Barletta Costruzioni è la prima azienda al mondo a dare la possibilità di acquistare un appartamento in bitcoin, ossia utilizzando la moneta "virtuale" ormai diffusa a livello globale (circa 20.000 i possessori di bitcoin solo in Italia).
Recentemente classificato dall'Agenzia delle Entrate in qualità di valuta di scambio, il bitcoin potrà essere usato per l'acquisto degli appartamenti del complesso DeLollis 12, nell'omonima via nel quartiere di San Lorenzo a Roma.

Il progetto di demolizione e ricostruzione fa capo a Barletta Costruzioni e vedrà la luce, secondo roadmap, a ottobre 2018: si tratta di un eco-building che conta 123 appartamenti di tagli variabili (si va dal monolocale all'attico di pregio) nonché box auto, aree comuni e locali commerciali. Solare termico, fotovoltaico, riscaldamento a pavimento, raffrescamento con pompa di calore, sistema di riutilizzo delle acque piovane, finestre con doppio infisso e impianto domotico i "plus" dell'edificio capitolino a due passi dall'Università Sapienza e dalla stazioni Tiburtina e Termini.

SCARICA IL TESTO - LA SCHEDA DEGLI APPARAMENTI IN VENDITA

«Utilizzare il bitcoin per primi nel mercato immobiliare ci permette di essere precursori del futuro - ha sottolineato il giovane ceo Paolo Barletta - ma soprattutto ci dà la possibilità di far risparmiare migliaia di euro sull'acquisto della prima casa». Chi acquisterà l'appartamento in bitcoin eviterà infatti le spese notarili e quelle dell'eventuale intermediazione di agenzia, entrambe a carico dell'impresa di costruzioni, per un risparmio stimato - calcola l'azienda - fra i 15mila ed i 45mila euro (a seconda del taglio dell'appartamento).


© RIPRODUZIONE RISERVATA