Casa Fisco Immobiliare

Immobiliare, al via il piano cantieri del Demanio da 320 milioni (tutto on line)

Massimo Frontera

Il Demanio accelera sugli open data: sul portale "Open Cantieri" tutti i 138 interventi del programma pluriennale di manutenzione e razionalizzazione

Oltre 320 milioni di euro di investimento (per la precisione 321,5) per 138 interventi, di cui già 25 nella fase di cantiere (per oltre 97 milioni di euro), 17 regioni interessate. Questi i principali numeri del programma che vede il Demanio come committente di vari appalti, dalle piccole e medie manutenzioni alle più impegnative trasformazioni immobiliari.
In cima alla lista delle principali operazioni c'è la razionalizzazione in corso a Firenze - valore 18 milioni - con al centro la trasformazione della caserma De Laugier, che ospiterà vari corpi della Polizia di Stato. Al secondo posto, per valore investito, c'è il progetto di Chieti, che vale 15 milioni, con il cantiere in progettazione, e che prevede di concentrare una decina di funzioni pubbliche "assortite" (dalle dogane alle scuole, dal corpo forestale alla Finanza). In tutto, solo prime dieci operazioni valgono più di 115 milioni di euro. Quattro interventi della Top ten sono in fase di cantiere.

Tutto questo è ora a portata di clic, visionabile sul portale open data che viene progressivamente arricchito dai tecnici dell'Agenzia guidata da Roberto Reggi.
Dopo avere messo on line l'intero patrimonio immobiliare - terreni e fabbricati - con relativo valore in euro e geolocalizzato nel dettaglio; e dopo aver dedicato una sezione apposita ai fari, l'Agenzia ha da poco aggiunto uno step successivo. Si tratta appunto di OpenDemanio-Cantieri, l'applicazione che consente di conoscere nel dettaglio gli interventi geolocalizzati, con relative informazioni su valore e fase di attuazione. Ovviamente, la piattaforma sarà aggiornata con i nuovi investimenti che saranno deliberati.

Non solo, l'Agenzia sta già lavorando per arricchire ulteriormente la mappa con altri due livelli specifici. Il primo è quello dei federal building, le grandi operazioni di razionalizzazione delle sedi della Pa nelle principali città italiane. La mappa "open" dei federal building sarà on line nei prossimi giorni. A questa seguirà la mappa delle valorizzazioni, cioè tutta la "carne al fuoco" che il Demanio ha predisposto con i numerosissimi accordi, tavoli e protocolli che sono stati sottoscritti a vari livelli con enti locali e Regioni.
«La finalità dell'intero progetto - spiega una nota del Demanio - è di mettere a disposizione dei cittadini e del territorio informazioni utili e complete sulle operazioni di rigenerazione del patrimonio immobiliare in gestione all'Agenzia del Demanio, in modo da rappresentare le opportunità offerte dalle iniziative in corso e stimolare così altri progetti di crescita, occupazione e sviluppo locale e nazionale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA