Bollettino Bandi

A Palermo Italiana Costruzioni si aggiudica per 90,5 milioni il polo biomedico di Fondazione Rimed

Massimo Frontera

L'impresa romana è a capo del raggruppamento con Gemmo, Isa e Tamco. Sconto di oltre 23,3 milioni di euro sulla base d'asta

Il raggruppamento guidato da Italiana Costruzioni, storica impresa romana della famiglia Navarra, si aggiudica la realizzazione a Palermo del Centro per le biotecnologie e la ricerca biomedica. Il bando di lavori è stato pubblicato all'inizio del 2017 dalla Fondazione Rimed. L'importo di aggiudicazione è pari esattamente a 90.526.511,77 euro, inferiore di oltre 23,3 milioni rispetto alla base d'asta di oltre 113,8 milioni. Del raggruppamento guidato da Italiana Costruzioni Spa fanno parte anche le imprese Gemmo Spa, Isa Spa e Tamco Srl.

La gara - indetta lo scorso 28 gennaio 2017 con procedura ristretta - si è conclusa il 3 giugno scorso. Il complesso sarà realizzato nel territorio del comune palermitano di Carini, a pochi chilometri dal capoluogo, su un'area messa a disposizione dalla Regione. Nelle intenzioni del promotore, la Fondazione Rimed, il nuovo centro che si svilupperà su 25mila mq assumerà il ruolo di «"hub" per le scienze della vita, garantendo la veloce trasferibilità dei risultati scientifici nella pratica clinica: un ruolo strategico sia dal punto di vista economico, che della salute pubblica».

«L'ormai imminente inizio dei lavori - commenta Bruno Gridelli, vicepresidente di Rimed e vicepresidente esecutivo di Upmc International - è il frutto dell'intenso lavoro delle istituzioni italiane e statunitensi, mirate a creare in Sicilia un polo di ricerca che genererà nuove scoperte e prodotti per la cura della salute e attrarrà e farà sorgere imprese del settore». «L'impatto sulla crescita sociale ed economica della Sicilia e del resto del Paese sarà enorme - aggiunge -: tanti giovani scienziati italiani avranno l'opportunità di restare o rientrare nel loro Paese e lavorare in un centro di ricerca tra i più avanzati al mondo».

L'iniziativa di Palermo ha già una piccola storia alle spalle. L'operazione nasce ufficialmente nel 2012 con la pubblicazione di un concorso internazionale di progettazione nel 2011. Nello stesso anno il concorso è stato aggiudicato alla cordata guidata dallo studio Usa Hok. Ma la conferma dell'aggiudicazione ha dovuto aspettare l'esito di un contenzioso promosso da Techint, General Planning, Land, Rgm e Rpa, cioè il raggruppamento di progettisti secondi in graduatoria. Il progetto viene svelato solo alla fine del 2012 ma dovranno passare altri anni prima del bando di gara, pubblicato, come ricordato, nel gennaio 2017.


© RIPRODUZIONE RISERVATA