Bollettino Bandi

A Milano gli uffici smart di Microsoft Italia firmati Degw

Francesca Oddo

La progettazione è stata affidata al brand del Gruppo Lombardini22

Il mondo Microsoft apre nel cuore di Milano e sceglie come location uno degli edifici più attraenti della città: la nuova sede della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, realizzata da Herzog & de Meuron e inaugurata lo scorso dicembre nell'area di Porta Volta. Un luogo esclusivo all'interno del quale Microsoft ha comprato sei piani e ha affidato la progettazione degli interni a Degw, il brand del Gruppo Lombardini22 di Milano dedicato alla progettazione integrata di ambienti per il lavoro. L'impresa costruttrice è stata individuata nella locale Contec. La nuova "casa" di Bill Gates in Italia, che si articola su una superficie di 7.500 metri quadrati è ed costata circa 10 milioni di euro, si presenta, piano dopo piano, come un inno all'innovazione con vista sui tetti della città storica. Ed è proprio su questo confronto dialettico che gioca anche la progettazione degli interni, il cui linguaggio contemporaneo si offre costantemente alla vista dall'esterno attraverso le generose vetrate dell'edificio di Herzog & de Meuron.

La sede, pensata come un ufficio che apre le sue porte alla città, accoglie al piano terra e al primo piano la "Customer Area" aperta al pubblico con la presentazione dei prodotti. Dal secondo al quinto, i piani sono riservati ai dipendenti e ai collaboratori dell'azienda. L'ambiente, dall'atmosfera calda e accogliente, spesso giocosa, è concepito secondo un'organizzazione libera e fluida. «Le aree di lavoro open space non prevedono alcuna postazione dedicata: ogni persona si muove negli spazi a seconda delle necessità», spiegano i progettisti. Un grande traguardo, se si pensa agli ambienti lavorativi tradizionali, immagine con la quale la nuova sede Microsoft non ha proprio nulla a che vedere.

E così, per esempio, le Smart Platform -posizionate all'interno di strutture di metallo, chiuse da pannelli acustici e lavagne scorrevoli- sono pensate per impegni che richiedono concentrazione; le Creative Garden consentono attività di collaborazione e sono riconoscibili perché incorniciate da leggere strutture di legno popolate da piante; i Garden Tables sono aree circolari, con ulteriori di piante al centro, destinate sia al lavoro individuale sia di team. «Lo spazio è stato pensato eclettico, casual, confortevole e vario, con colori naturali e con qualche tinta accentuata, con corpi illuminanti personalizzati e con elementi d'arredo fatti su misura - racconta Cristiana Boienti di Degw -. Ci siamo focalizzati principalmente sul significato intrinseco dello 'human touch', creando un ambiente di lavoro più intelligente e più flessibile».

Chi è il progettista
Lombardini22, con base a Milano, opera a livello internazionale attraverso cinque brand: L22, brand dedicato all'architettura e all'ingegneria; Degw, leader nella consulenza strategica sui modi di lavorare e sull'interazione fra spazio fisico e performance aziendale; Fud Brand Making Factory, dedicato al Physical Branding e al Communication Design; Cap DC dedicato ai Data Center ed Eclettico per i progetti di ospitalità.

I crediti del progetto
Committente: Microsoft Italia
Team di progetto: Alessandro Adamo (Client Leader, DEGW Italia), Cristiana Boienti (Senior Architect, DEGW Italia)
Impresa di costruzioni: CONTEC, Milano
Superficie totale: 7.500 mq
Costo complessivo: € 10.000.000
Cronologia: 2015 - 2017
Service: DEGW / Space planning, interior design, modifica impianti, change management, FUD Brand Making Factory / Communication Design & Physical Branding
Fotografie: Microsoft Italia


© RIPRODUZIONE RISERVATA