Bollettino Bandi

Taranto, l'Asl assegna il progetto di recupero dell'ex scuola per il commercio

Alessandro Lerbini

A Trento incarico da 974mila euro per il servizio di coordinamento della sicurezza per l'impianto di depurazione

Incarico di progettazione a Taranto. L'Asl ha pubblicato la procedura aperta, da espletarsi in maniera telematica tramite piattaforma Empulia, per l'affidamento del servizio di progettazione esecutiva, direzione lavori relativi alla rifunzionalizzazione dell'immobile dell'Asl all'interno del fabbricato dell'ex scuola per il commercio «Nitti» in via Ancona, III stralcio.
Il servizio ha un valore di 319.360 euro. Le opere, dal valore di 4,9 milioni, sono finanziate con fondi Por 2014-2020.
Il progetto generale di intervento riguarda la allocazione di una struttura sanitaria all'interno di un manufatto al grezzo non completato, già di proprietà del Comune di Taranto, destinato a scuola professionale.

Il terreno cui è posta la struttura si trova in posizione baricentrica rispetto al bacino d'utenza che riguarda più circoscrizioni (Salinella – Italia Montegranaro – Solito Corvisea); la scelta
dell'area è stata dettata sia dalla posizione strategica della stessa rispetto all'abitato, che dalla totale assenza di vincoli.

La struttura è costituita da due corpi di fabbrica, di cui il primo adiacente al fabbricato del 2° lotto in fase di completamento, mentre il secondo, della tipologia "in linea", è diversamente orientato e segue la naturale forma del lotto; la morfologia dell'edificio "in linea" tiene conto del rispetto delle distanze previste nelle norme di attuazione del PUT vigente. Le due strutture sanitarie sono distribuite su tre livelli fuori terra.

I locali, una volta ultimati, ospiteranno il centro salute mentale, il centro disturbi alimentari, il distretto salute mentale. Il bando rimane aperto fino al 2 settembre.

Vai ai documenti di gara

Trento
La Provincia autonoma di Trento affida invece il servizio di coordinamento della sicurezza in fase di esecuzione relativamente ai lavori di realizzazione dell'impianto di depurazione di Trento 3 - versione Sottomonte - e il contestuale spostamento della Ss 12 (1° lotto). Le opere saranno realizzate in località Acquaviva nel Comune di Calliano. Il bando ha un importo di 974mila euro. L'avviso scade il 31 agosto.

Vai ai documenti di gara




© RIPRODUZIONE RISERVATA