Gestionale

La coop Filca lancia il rogito differito per la casa a basso consumo energetico

Mila Fiordalisi

Sfruttare lo strumento del minibond - introdotto dal Decreto Sviluppo 2012 anche per le società non quotate - per finanziare l'acquisto di abitazioni sgravando gli acquirenti dalla necessità di disporre di liquidità iniziale, attraverso l'innovativa formula del "rogito differito". Questa la novità annunciata dalla cooperativa lombarda Filca (socio di Gbc Italia, titolare della certificazione Leed), specializzata nella realizzazione di edifici a basso consumo energetico basati sullo standard Biocasa.

CasaMiainLeasing, questo il nome del progetto, rende dunque possibile l'acquisto di un'abitazione anche a chi ha a disposizione solo un minimo capitale di partenza. L'anticipo richiesto - a titolo di caparra confirmatoria - è compreso tra il 6 e il 9% (decide l'acquirente) del prezzo d'acquisto. Una volta versato l'anticipo la casa è regolarmente e immediatamente a disposizione dell'acquirente; contestualmente viene fissata la data della stipula del rogito vero e proprio nell'arco dei 3-5 anni successivi, dando dunque al futuro proprietario tutto il tempo necessario per la richiesta e l'ottenimento del mutuo necessario a saldare l'importo per concludere l'acquisto (è possibile richiedere in qualsiasi momento la sottoscrizione dell'atto notarile anche prima del termine indicato).

In attesa del rogito l'acquirente versa un canone trimestrale di importo pari a quello di un normale affitto. E considerato che le Biocase Filca sono a forte risparmio energetico, parte dell'importo di fatto si recupera sulla bolletta energetica. Inoltre, rispetto all'affitto, il 60% dell'importo delle rate non è a fondo perso, ma viene imputato in conto prezzo. E in caso l'acquirente non ottenesse il mutuo a causa, ad esempio, di perdita del posto di lavoro è previsto un recesso agevolato con rimborso integrale della caparra confirmatoria versata. "Il nostro è un progetto che risponde a un dato di fatto - spiega la cooperativa -: la casa di proprietà è per gli italiani un obiettivo primario e un sogno, che però, a causa della difficoltà di ottenere un mutuo dalle banche, è diventato per molti proibito. Soprattutto per i più giovani l'accesso alla casa costituisce il primo passo per sancire la propria indipendenza e costruirsi una famiglia, obiettivi che attualmente appaiono difficilmente raggiungibili".

Due le palazzine che usufruiranno della formula del rogito differito: si tratta delle residenze "Bruzzano dei Due Borghi" a Milano (124 appartamenti realizzati da Le Vallazze S.C.) e "Quadrifoglio" a Salò, in provincia di Brescia (48 appartamenti in costruzione da parte della cooperativa Il Faro). Filca ha inoltre da poco collocato un minibond da 9 milioni di euro che consentirà di assegnare 126 alloggi con la formula del rogito differito, in sei province della Lombardia: Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Milano e Varese. E nelle prossime settimane, annuncia la cooperativa, si procederà all'emissione di una seconda tranche di minibond.

LE ABITAZIONI BIOCASA DI FILCA
BIOCASApiùFILCA (classe energetica A)
Prestazioni dell'immobile idonee a collocarlo nella classe energetica A, in conformità con il protocollo regionale Cened, conseguite mediante le seguenti soluzioni:
■ isolamento termico dell'involucro (murature U< 0,22 W/m2K, serramenti U< 1,60 W/m2K)
■ ottimizzazione del rapporto S/V (Superficie su Volume), dell'esposizione solare e degli ombreggiamenti
■ efficienza dell'impianto di climatizzazione e di produzione di acqua calda sanitaria (caldaia a condensazione a bassa temperatura integrata con il solare termico per la produzione di acqua calda sanitaria da fonte rinnovabile, sistema di riscaldamento a pavimento)
■ geotermia con utilizzo delle pompe di calore
■ impianto di ricambio controllato dell'aria a doppio flusso con recupero di calore

BIOCASA A+ Consumo Zero
Prestazioni dell'immobile idonee a collocarlo al vertice della classe energetica A+, mediante mix delle seguenti soluzioni:
■ isolamento termico dell'involucro (murature U< 0,19 W/m2K, serramenti U<1,10 W/m2K)
■ ottimizzazione del rapporto S/V (Superficie su Volume), dell'esposizione solare e degli ombreggiamenti
■ impianto geotermico-fotovoltaico con pompe di calore per la climatizzazione e la produzione di acqua calda sanitaria, sistema di riscaldamento a pavimento
■ impianto di ricambio controllato dell'aria a doppio flusso con recupero di calore


© RIPRODUZIONE RISERVATA