Architrend architecture

Il lavoro dello studio Architrend Architecture ormai da poco più di vent'anni opera in un contesto territoriale locale, alle prese con le problematiche legate alla traduzione dei progetti in realtà, perseguendo nel contempo, la volontà di fare (costruire) architettura contemporanea.
Nel tempo le occasioni progettuali sono state le più varie, tra il recupero e la nuova costruzione, tra il centro e la periferia. Da sempre l'approccio è stato di elaborare progetti riconoscibili, con una proprio carattere e una propria identità, attraverso la scelta di legare i progetti al territorio, alla sua cultura materiale, e alle sue tradizioni. In Italia ci si confronta sempre con una forte storicità del costruito e del suo territorio, in tutti i contesti, dalle grandi città ai piccoli paesi.

La scelta di progettare per costruire, deriva dalla spinta data da questo retroterra culturale, che lungi da condizionare tendenze di tipo tradizionalista, porta a una chiara volontà di essere attori della contemporaneità, senza false soggezioni nei confronti dell'ambiente storico.
Rispettare la tradizione costruttiva si traduce nel recupero e valorizzazione dei monumenti e contesti paesaggistici costruiti e naturali; rispettare, quindi, l'autenticità del patrimonio storico, e attuarne la sua valorizzazione attraverso il progetto di architettura legato a doppio filo con le tematiche del proprio tempo, e quindi al suo essere contemporaneo.
Al contempo bisogna raggiungere un altro obiettivo legato al riscatto di quelle parti di territorio degradato, di quella banale edilizia che ha perso di vista le grandi tradizioni; le periferie abbandonate, le coste contaminate dall'abusivismo, il territorio offeso da cinquant'anni di speculazioni fondiarie, hanno bisogno di una gigantesca opera di recupero, che dovrebbe essere attuata da un sistema di sinergie tra architetti, soggetti privati e principalmente committenti pubblici.

Lo Studio Architrend Associati, fondato nel 1989, dal 2009 Architrend Architecture, è composto dagli architetti Gaetano Manganello e Carmelo Tumino ambedue del 1960.
Attualmente ha quattro collaboratori di età compresa tra i 25 e i 35 anni.
Lo studio opera nel campo del progetto di architettura e del restauro, della riqualificazione urbana, dell'interior design, sia di spazi pubblici che privati, e ha realizzato nel tempo numerose opere di architettura sia residenziale che commerciale e culturale.
Lo sviluppo del progetto avviene attraverso la verifica delle esigenze della committenza con lo scopo di definire una realizzazione che costituisca un valore aggiunto per quanto riguarda la qualità dello spazio costruito.
Lo studio ha raggiunto una considerevole esperienza nella costruzione di interventi di strutture ricettive, edilizia agevolata, ville unifamiliari, spazi commerciali, edifici per il terziario e il commercio.
La sede operativa è a Ragusa in un moderno edificio terziario di circa 500 mq.


© RIPRODUZIONE RISERVATA