Bollettino Bandi

L'Udinese appalta i lavori del nuovo stadio Friuli

Alessandro Lerbini

L'Udinese cerca imprese per realizzare il nuovo stadio Friuli. La società guidata da Giampaolo Pozzo ha pubblicato il bando europeo per l'affidamento delle opere dell'impianto che sarà demolito e ricostruito a esclusione della tribuna centrale «ad arco». Il progetto del II, IV e VI lotto, con un importo dei lavori a base d'asta di 23,7 milioni di euro, prevede la demolizione e ricostruzione delle nuove curve, Sud e Nord, e della nuova Tribuna Distinti per 25.012 posti a sedere coperti (che potranno arrivare a 34mila per eventi extracalcistici).
La documentazione di gara, che sarà aggiudicata con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, è visionabile sul sito dell'Udinese .
Il cronoprogramma prevede la consegna delle offerte entro il 3 marzo e l'apertura delle buste il giorno successivo, in modo da partire con i lavori nello stesso mese di marzo (sono previsti 213 giorni per ultimare le opere) per arrivare all'apertura della Curva Nord entro il 31 dicembre 2014 e alla consegna del nuovo stadio Friuli entro il 31 luglio 2015.
I lavori sono finanziati con fondi della società e con un mutuo contratto con l'Isituto Credito sportivo.

«Finalmente - ha detto Pozzo - entro un anno e mezzo vedremo il nuovo stadio Friuli, un'opera che attendiamo da oltre dieci anni. L'investimento finale complessivo sarà di 50 milioni di euro. Oltre al match day, c'è molto di più che si può fare in questo impianto. Spero che diventi un luogo ludico e di passatempo per la cittadinanza».
I lavori di ristrutturazione delle gradinate restituiranno all'impianto anche due piani al grezzo, circa 20 mila metri quadri da rendere poi abitabili con un secondo lotto di lavori per un importo di ulteriori oltre 20 milioni di investimento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA