Bollettino Bandi

L'Ater dell'Aquila manderà in gara cinque gare entro settembre

Massimo Frontera

In arrivo cinque bandi per ristrutturare 102 alloggi danneggiati dal terremoto e classificati"E" (alto rischio strutturale) nel comune dell'Aquila danneggiati dal sisma del 2009. Le gare sono state annunciate oggi dall'Ater dell'Aquila, grazie alla messa a disposizione di quasi 29 milioni di fondi Cipe (esattamente 29 28.940.166,43 euro).

«Si tratta di appartamenti in edifici che sono soggetti a mutui a suo tempo contratti con Istituti bancari – spiega Francesca Aloisi, amministratore unico dell'Ater dell'Aquila (e coordinatore regionale Ater per l'Abruzzo) – per cui è necessario il rientro immediato a reddito al fine di scongiurare danni economici insopportabili per l'Ater di L'Aquila stessa».

Non tutti i fondi Cipe verranno destinati ai nuovi bandi. «Una parte verrà destinata al pagamento di lavori eseguiti su altri alloggi maggiormente danneggiati dal sisma, classificati A, B e C - precisa Aloisi - mentre per i nuovi bandi verrà utilizzata una somma pari a 18.896.533 euro».

L'intenzione è di mandare in gara cinque bandi di importo omogeneo, tra i 3,1 e 3,8 milioni di euro. La maggior parte degli alloggi da riparare fa parte del complesso "il Moro" di via Arischia, che sarà oggetto di 4 bandi. Il quinto bando riguarderà 22 residenze di via Marche.

I bandi saranno di soli lavori, su progetti esecutivi (già validati).

L'Ater dell'Aquila è anche impegnato nello scouting di ulteriori risorse per incrementare il patrimonio abitativo. «Nella settimana entrante – prosegue Aoisi – incontrerò le strutture istituzionali competenti per l'ottenimento di costanti e programmati flussi di finanziamenti al fine di procedere, auspicabilmente in tempi brevi, alla partenza di un successivo lotto di lavori riguardanti altri fabbricati con alloggi per housing sociale».


© RIPRODUZIONE RISERVATA