Bollettino Bandi

Autobrennero vince il project financing della Campogalliano-Sassuolo

Alessandro Lerbini

L'Anas ha aggiudicato all'Ati guidata da Autobrennero la bretella stradale che collegherà Campogalliano a Sassuolo. Il bando da 881 milioni (promosso nel dicembre 2010), con 234 milioni di quota pubblica, prevedeva il prolungamento dell'autostrada A22 dall'innesto sull'autostrada A1 alla Ss 467 Pedemontana e dal ramo di raccordo con la tangenziale di Modena e di Rubiera, nonché il nuovo tratto di viabilità in variante alla Ss 9 Emilia - tangenziale di Rubiera.

La commissione di gara, dopo la verifica di congruità effettuata con esito positivo nei confronti dell'Ati, ha confermato la graduatoria resa nota nella precedente seduta. Autobrennero (in associazione con Pizzarotti, Coopsette, Coseam, Wipptal, Oberosler e Cordioli) ha superato Consorzio Sis e Astaldi. La procedura davanti all'Anas è ora conclusa e gli atti verranno trasmessi al ministero delle Infrastrutture per il completamento dell'iter e per la formale aggiudicazione definitiva.

«L'industria ceramica italiana sottolinea con grande soddisfazione l'assegnazione a Società Autobrennero della realizzazione e gestione della Bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo, fondamentale infrastruttura per la mobilità al servizio del distretto ceramico» dichiara il presidente di Confindustria Ceramica Vittorio Borelli.
«Questa arteria autostradale, assieme alle altre opere viarie comprese nel bando di assegnazione, rappresenta l'indispensabile completamento al sistema della viabilità del territorio e al raccordo con lo scalo di Marzaglia, utile per creare una piattaforma infrastrutturale al servizio del distretto della ceramica che non ha eguali al mondo. A quello che le aziende ceramiche stanno investendo nelle loro fabbriche, oltre il 5,5% del fatturato annuo per 255 milioni di euro nel 2012, si assomma ora questo investimento pubblico a favore del distretto. Mi pare che tutto ciò rappresenti un forte segnale di fiducia e determinazione nel futuro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA