Bollettino Bandi

Termovalorizzatore di Gerbido, fallisce prima asta, si va alle offerte libere

Non essendo pervenute offerte per Amiat-Trm, domani la Citta' di Torino inviera' una lettera per invitare i soggetti pre-qualificati alla gara ad avanzare entro il 29 novembre 2012 offerte in variazione della base d'asta. Nei giorni successivi le offerte saranno esaminate e la piu' congrua aggiudicata.

Seguiranno gli adempimenti previsti dalla legge nei confronti dell'Autorita' Antitrust e di Istituti e banche finanziatrici e la sottoscrizione definitiva della cessione. Lo ha comunicato oggi in Sala Rossa il sindaco Piero Fassino.  La gara a 'doppio oggetto' sulla filiera ambientale e' finalizzata alla vendita del 49% di Amiat S.p.A. tramite la Fct Holding (societa' partecipata interamente dalla Citta' di Torino che detiene il 100% delle quote di Amiat) e all'affidamento della gestione del servizio di igiene ambientale, raccolta, trasporto e conferimento dei rifiuti solidi urbani e assimilati. Prevede anche la cessione dell'80% delle quote azionarie di Trm, la societa' per azioni Trattamento Rifiuti Metropolitani che opera nell'ambito della filiera ambientale e che ha ricevuto nel 2005 dall'Ator (Associazione d'ambito torinese per il governo dei rifiuti) l'incarico di progettare, costruire e gestire il termovalorizzatore del Gerbido. 

La gara era stata bandita il 6 agosto 2012 con base d'asta di 140 milioni di euro per Trm e 32 milioni per Amiat. Il 18 settembre 2012 era stata operata la pre-qualificazione dei soggetti che hanno dimostrato di avere titoli. Ad essi era stato rivolto l'invito ad avanzare un'offerta entro oggi, 19 novembre 2012.


© RIPRODUZIONE RISERVATA