Bollettino Bandi

A Lend Lease e Carron l'appalto per il nuovo ospedale di Treviso

Franco Tanel

Aperte le buste per l'appalto da 224 milioni per la «Cittadella della Salute» che costerà all'Ulss 126 milioni - Inizio lavori previsto per la fine dell'anno prossimo

Aggiudicato a Treviso dalla Ulss 9 il project financing per la realizzazione della «Cittadella della Salute», in pratica il nuovo Ospedale della Città con un investimento complessivo di 224 milioni di euro. Il progetto complessivo della «Cittadella della Salute» prevede la realizzazione di un edificio ad alto livello tecnologico che include un settore operatorio centralizzato e integrato con degenze intensive e semi intensive; la riconversione dei volumi esistenti in strutture più moderne che saranno adatte all'erogazione di servizi sanitari più efficienti. Prevede, infine, l'accorpamento in un'unica sede delle attività attualmente sparse nel territorio comunale.

Sei le associazioni di imprese che hanno partecipato alla gara: a vincere (anche se l'aggiudicazione è ancora provvisoria) quella formata da Finanza&Progetti Spa Vicenza (capogruppo formata da Palladio Finanziaria e Lend Lease Construction), ancora Lend Lease Construction Limited Londra, Carron Cav. Angelo Spa, S. Zenone degli Ezzelini (Treviso), SIRAM Spa (Milano) e S.I.E.L.V. Spa Fossò (Venezia).
Non sono al momento ancora resi noti i dettagli dell'offerta con la quale questa «cordata» ha prevalso sulle altre cinque offerte, formate da nomi notissimi nel mondo delle costruzioni e dei servizi. Si tratta di Astaldi di Roma con Mantovani e Mattioli Spa di Padova; Rizzani de Eccher con Technit di Milano, Guaraldo Spa, Tonon e Gemmo Spa; Condotte di Roma con la veronese Mazzi e Parolini di Castelnuovo di Garda; Maltauro con CCC di Bologna, Intercantieri Vittadello, Gelmini spa, Ciab, Manutencoop, Servizi Ospedalieri di Ferrara, Serenissima di Vicenza, Coopservice e Servizi Italia; infine la abruzzese Toto che si è presentata con Cev, Guerrato, Camst Castenaso e Lavanderia industriale Cipelli.

L'opera all'Ulss verrà a costare 126 milioni di euro: 40 milioni saranno reperiti attraverso un mutuo che sarà attivato in varie trance a seconda delle necessità, mentre il rimanente è assicurato dagli introiti derivanti da beni in alienazione. Il partner privato investirà 98 milioni: il bando prevedeva, oltre alla gestione di vari servizi non sanitari, un canone integrativo di 3.550.000 euro annui. Serviranno alcune settimane per la aggiudicazione definitiva, poi la redazione del progetto esecutivo e definitivo. Difficile che i lavori inizino prima della fine dell'anno prossimo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA