Bollettino Bandi

Salta la trattativa privata con A2A

Brunella Giugliano

Tempi stretti: il 15 gennaio scade l'ultima proroga dell'Ue prima di avviare la procedura di infrazione

Il commissario Alberto Carotenuto, per conto della regione, acquisito il parere dell'avvocatura dello Stato, riapre la gara per il termovalorizzatore di Napoli Est (circa 350 milioni) e decide di andare avanti con la procedura del «dialogo competitivo». Non si procederà, dunque, con la trattativa privata con la A2A, l'unica azienda che aveva presentato, dopo la scadenza del primo bando, una manifestazione d'interesse. Nel nuovo bando si è dato tempo fino al 30 dicembre alle imprese interessate per acquisire la documentazione già presente sul sito www.tmvnapoli.eu . Il 4 gennaio sono state presentate al commissario le documentazioni relative alle capacità tecniche ed economico finanziarie. Il 5 la commissione individuerà le cinque ditte da invitare al dialogo competitivo. A partire dal 9 gennaio si avvieranno i colloqui con le imprese invitate. I tempi sono stati studiati per presentare, se ci saranno offerte, almeno una gara in corso di affidamento alla commissione europea. Il 15 gennaio, infatti, scadrà l'ultima proroga concessa dalla Ue prima di avviare la procedura di infrazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA