Ambiente e Trasporti

Merci su ferro/2. Ecco come funzionano i ferrobonus: sconti fino al 50% sui pedaggi dei treni

A.A.

Laguzzi (FerCargo): «Si arriva a -80% per treni che vanno o vengono dal Sud. Un importante tassello della cura del ferro del Ministro Delrio»

Come funzionano e quali effetti potranno avere i "ferrobonus" italiani sbloccati in questi giorni dalla Commissione europea?

Si tratta di due distinte misure di incentivazione, con diversa origine, che però di fatto andranno a cumularsi, dal 1° gennaio prossimo. Lo "Sconto pedaggio", legge di Stabilità 2015, bocciato una prima volta da Bruxelles nel 2015, vale 100 milioni all'anno per tre anni, il Ferrobonus propriamente detto (Stabilità 2016) vale 20 milioni all'anno per tre anni. Entrambi gli sconti vanno ad abbassare il "pedaggio" che gli operatori ferroviari privati (compresa Trenitalia) pagano al gestore della Rete, Rfi (Gruppo Fs).

«Il pedaggio per i treni merci – spiega Giancarlo Laguzzi, presidente di Fercargo, (l'associazione delle imprese ferroviarie, Confcommercio) – vale circa 3-4 euro a km, e il Ferrobonus lo va ad abbassare di circa 0,5/0,6 euro. Si può ottenere solo per treni completi e intermodali, cioè per un viaggio che comprenda ferro e gomma, perché l'obiettivo è spostare almeno una parte del viaggio su ferro. Lo sconto va a noi imprese di trasporto, ma almeno il 50% dobbiamo scaricarlo sul prezzo al cliente finale, che diventa il 100% se il treno è interamente di un solo cliente».

«Lo Sconto pedaggio – spiega sempre Laguzzi – vale altri 1,5 euro/km, che diventano 2,8 se origine o destinazione sono al Sud».

Cumulando i due sconti si arriva a un abbassamento del pedaggio tra il 50% e l'80% (al Sud). «Sul prezzo finale del treno agli utenti – i due incentivi consentiranno sconti del 15% circa al Centro-Nord e il 25% circa al Sud. Sul servizio intermodale completo (compresi costi di manovra, etc…) lo sconto sarà del 7-8% circa sulle lunghe percorrenze, del 4-5% sulle brevi. Comunque si tratta di sconti importanti, un importante tassello delle politiche messe in campo dal Ministro Delrio per ridurre il costo del trasporto ferroviario e renderlo più competitivo rispetto al tutto gomma».


© RIPRODUZIONE RISERVATA