Ambiente e Trasporti

Aeroporti: a luglio crescita del 5,3% dei passeggeri, bene Venezia e Bologna

G. La.

Roma Fiumicino, con 4,4 milioni di passeggeri, rappresenta un pezzo fondamentale del mercato italiano e si muove in media con la crescita del paese: +5,6 per cento. Male Ciampino, che cala del 21,6%

La crescita del traffico negli aeroporti italiani si rafforza a luglio. Dicono questo i dati pubblicati da Assaeroporti, l'associazione che riunisce i gestori degli scali italiani: dopo che il secondo trimestre del 2016 si è chiuso con un incremento totale del 2,7%, a quota 43,5 milioni di passeggeri, luglio va anche oltre e viaggia a un ritmo di crescita del 5,3 per cento.

Con pochissime eccezioni, insomma, gli aeroporti del nostro paese hanno tutti incrementato la loro attività. Con alcuni casi che si segnalano in positivo, come gli aumenti in doppia cifra fatti segnare a Venezia, Bologna, Catania, Napoli, e Olbia.

I dati di luglio, messi in fila da Assaeroporti, parlano di un totale di 17,7 milioni di passeggeri transitati dagli aeroporti italiani. La crescita, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, è stata pari al 5,3 per cento. Roma Fiumicino, con 4,4 milioni di passeggeri, rappresenta un pezzo fondamentale del mercato italiano e si muove in media con la crescita del paese: +5,6 per cento. A Roma fa invece male Ciampino, che cala del 21,6% (circa 500mila transiti), anche se il dato va letto in controluce: lo scorso anno, di questi tempi, a causa di un incendio parte del traffico del primo scalo era stato spostato su Ciampino. L'abbattimento, quindi, risulta così notevole perché si parte nel 2015 da un livello alto in maniera anomala.

Passando a Milano, Malpensa cresce di 5,3 punti con quasi due milioni di passeggeri, mentre Linate cala leggermente (-2%), sotto la quota di un milione di transiti. In Lombardia lo scalo di Bergamo Orio al Serio si conferma una componente molto vitale del mercato: cresce del 7,1% e sfonda il muro del milione di passeggeri. Molto bene anche Venezia, che supera quota 1,1 milioni di passeggeri e sale dell'11,7 per cento. Oltre il doppio della media nazionale.

Per il resto, a conferma di un quadro generalmente molto positivo, sopra i 500mila passeggeri troviamo gli scali di Bologna (+12,6% con 781mila transiti), Catania (+14,5% con 875mila transiti), Napoli (+13,2% con 775mila transiti), Olbia (+15,7% con 536mila transiti), Palermo (+7,6% con 600mila transiti), Pisa (+5,9% con 594mila transiti). Il mercato italiano, insomma, con qualche piccola eccezione continua a crescere in maniera anche molto sostenuta. Completano il quadro gli scali di Brindisi (+6,5%), Firenze (+3,6%), Lamezia Terme (+11%), Torino (+4%), Treviso (+8,4%) e Verona (+11,2%).


© RIPRODUZIONE RISERVATA