Ambiente e Trasporti

Fiumicino, sprint per il nuovo molo aeroportuale. Riggio: aumentare le risorse per finire entro l'anno

Q.E.T.

Gli interventi del nuovo avancorpo sono realizzati dall'Associazione tempranea d'imprese guidata da Cimolai


Si accelerano i tempi per completare il nuovo molo dell'aeroporto di Fiumicino. Venerdì scorso Enac e Aeroporti di Roma si sono incontrati per un aggiornamento sullo stato di avanzamento dei lavori in corso. Il presidente dell'Enac Vito Riggio ha espresso apprezzamento per la qualità dei lavori in corso di esecuzione e ha raccomandato un incremento delle risorse umane e dei mezzi impiegati nei cantieri al fine di efficientare ulteriormente i lavori per concludere le opere nei tempi previsti.

La riunione si è svolta direttamente presso lo scalo di Fiumicino per consentire a Riggio di effettuare un sopralluogo sui cantieri in corso. I lavori in esecuzione riguardano la realizzazione del nuovo avancorpo e del nuovo molo di imbarco che, da cronoprogramma, dovrebbero essere ultimati entro il 31 dicembre 2016.

Hanno partecipato al sopralluogo, oltre a Riggio, le strutture tecniche dell'ente coinvolte sui progetti, l'amministratore delegato di Atlantia Giovanni Castellucci, l'amministratore delegato di Aeroporti di Roma Ugo De Carolis e i rappresentanti della società Cimolai per l'Ati costituita per la realizzazione delle opere.

L'Enac continuerà la propria attività di sorveglianza e controllo sulla realizzazione delle nuove infrastrutture secondo la tempistica prevista, trattandosi del completamento di un'opera considerata di interesse pubblico nazionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA