Ambiente e Trasporti

Delrio: infrastrutture digitali priorità per ferrovie, strade e settore marittimo

Al. Le.

Il ministro delle Infrastrutture: «La Salerno-Reggio Calabria diventerà una delle arterie più avanzate d'Europa»

La trasformazione digitale è una priorità del ministero delle Infrastrutture e Trasporti, «che da tempo ha predisposto un piano per le infrastrutture digitali». L'obiettivo è rendere l'Italia «un Paese accessibile per i mercati internazionali e in tutto questo l'elemento tecnologico è decisivo». Lo ha detto il titolare del dicastero Graziano Delrio, in un seminario sulle smartroad e la mobilità sostenibile, ieri a Roma.

«Nella nuova stagione che abbiamo aperto - ha spiegato Delrio - abbiamo incluso anche l'elemento tecnologico per tutte le infrastrutture del sistema ferroviario, stradale, marittimo». Tutto questo «a beneficio di cittadini e imprese». Delrio ha snocciolato poi quattro obiettivi inseguiti dal Mit: maggiore accessibilità ai territori, all'Europa e al Mediterraneo; qualità della vita e della competitività nelle aree urbane superiore; mobilità sostenibile e sicura; sostegno alle politiche industriali di filiera.

«Per arrivare a questi 4 obiettivi - ha dichiarato il ministro - abbiamo messo in campo varie strategie: infrastrutture utili, snelle e condivise, integrazione modale e intermodalità, uno sviluppo urbano sostenibile, la valorizzazione del patrimonio esistente. Ognuna di questa strategie ha avuto un comun denominatore: la trasformazione digitale».

Per Delrio siamo alle porte di un mondo nuovo, «con assenza di guidatore, senza incidenti. Non si parla di domani, ma di oggi. Io stesso ho avuto esperienze di questo tipo a Francoforte con una guida "intelligente"».

Per quanto riguarda la Salerno-Reggio Calabria, il ministro si è detto «convinto che l'autostrada, da vecchia, rotta e corrotta, possa diventare una delle arterie più avanzate d'Europa. Questa è l'ambizione che ci dobbiamo dare. Già abbiamo dato ad Anas una notevole mole di risorse. Abbiamo chiesto loro di andare avanti con le risorse del contratto di programma».

«Per i rinnovi delle concessioni autostradali - ha inoltre detto Delrio - la condizione è che ci siano investimenti in tecnologia. Stiamo decidendo tempi e modi ma faremo in fretta».


© RIPRODUZIONE RISERVATA