Ambiente e Trasporti

Traffico aereo, ad aprile frenata europea nella crescita (solo +3,7%), Italia +0,8%

Giuseppe Latour

Fiumicino a -1,3%, Linate -4%, Malpensa + 1,3% - Aumento record invece a Venezia (+10,6% su base annua) - Merci europee +5,5%

Scali aeroportuali italiani in frenata, con crescite ridotte o addirittura un calo dei passeggeri, in qualche caso. Sono i dati che emergono dal report relativo ad aprile di Aci Europe, la sigla che riunisce le società di gestione degli scali europei. L'aumento feroce degli ultimi mesi, spesso addirittura a due cifre, è stato sostituito da una crescita decisamente più moderata: nel quarto mese dell'anno ci siamo fermati a +0,8%, con alcune situazioni nelle quali l'andamento è stato di segno negativo.
E' il caso di Fiumicino, che fa registrare un -1,3% o di Linate, che cala di oltre 4 punti. Da sottolineare, all'opposto, l'ottima performance di Venezia, che incrementa il suo traffico di oltre il 10% e sorpassa proprio Linate, occupando la quarta piazza nella classifica italiana del mese.

Dopo diversi mesi di una crescita molto dinamica e significativa, in sostanza, il traffico passeggeri nel network di aeroporti europei sta segnando il passo: la media negli scali dell'Unione europea è di una crescita del 3,7%, mentre gli aeroporti non Ue sono in aumento dello 0,8 per cento. Il traffico merci è in aumento del 5,5%, la miglior performance mensile in quasi due anni, con la crescita più rilevante registrata negli scali dell'Unione europea (+5,8%). Come di consueto, Aci Europe divide l'analisi a seconda dei livelli dimensionali degli aeroporti, compilando le classifiche di quelli con le prestazioni migliori. Stavolta, però, tra gli italiani nessuno si colloca sui gradini più alti del podio: la nostra media, infatti, è sotto i livelli medi dell'Ue, a quota +0,8 per cento.

Questa situazione di stasi si riflette su molti dei principali aeroporti del paese. A partire da Roma Fiumicino, che fa registrare un calo dell'1,3% nel traffico passeggeri, con circa 3,4 milioni di passeggeri ad aprile. Sostanzialmente fermo l'aeroporto di Milano Malpensa, che è a quota 1,5 milioni di passeggeri, in aumento dello 0,3 per cento rispetto allo stesso mese del 2015. Dietro c'è Orio al Serio, con quasi 900mila passeggeri e un aumento dell'1,3 per cento.
Appaiati Venezia e Milano Linate, quarto e quinto aeroporto in Italia. Lo scalo veneto totalizza 778mila passeggeri con un aumento record del 10,6%, arrivando a sorpassare Linate, che si ferma a 772mila passeggeri, in calo di 4,1 punti rispetto ad aprile dello scorso anno. Bene anche Bologna, che cresce dell'8,9% e arriva a 621mila passeggeri, davanti a Napoli, che fa registrare un aumento del 3,2% a quota 553mila. Fa piuttosto bene anche Ciampino, con 457mila passeggeri e una crescita del 3,2 per cento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA