Ambiente e Trasporti

Fotovoltaico alla Cecchignola, prodotti 8,5 milioni di kWh (capacità di 2,7 mln annui)

E.T.

Installati nel 2012, ora parte della joint venture Hfv (F2i)-Enel Green Power, hanno prodotto energia equivalente ai consumi di 700 famiglie

Tra gli impianti fotovoltaici gestiti dalla joint venture nata il 31 dicembre scorso tra F2i, socio di controllo di Hfv (Holding Fotovoltaica Spa) ed Enel Green Power, ci sono quelli all'interno della città militare della Cecchignola. Gli impianti, installati sui lastrici solari di 26 palazzine del comprensorio militare, hanno prodotto dall'11 agosto 2012 (data del primo allaccio alla rete di distribuzione elettrica ACEA) a tutto il 2015 oltre 8.560.000 kWh, con una capacità produttiva annua di oltre 2.730.000 kWh (equivalente al consumo elettrico medio annuo di circa 700 famiglie di 3-4 componenti).
Quest'ingente produzione di energia pulita ha evitato di immettere in atmosfera sinora oltre 4.500 tonnellate di CO2, facendo risparmiare circa 1.600 tep (tonnellate equivalenti di petrolio). Ma le proiezioni per il futuro sono ancora più incoraggianti. Le stime, infatti, indicano che nei 20 anni di durata dell'impianto si potranno evitare di immettere in atmosfera oltre 29.000 tonnellate di anidride carbonica e risparmiare oltre 10.200 tep.
Gli impianti, efficienti e innovativi, coprono una superficie totale di 28.300 mq attraverso 8.783 moduli da 290 Wp per una potenza totale installata di oltre 2,5 MW. L'alto livello di innovazione, in particolare, è testimoniata dalle sei tipologie di montaggio utilizzate, diverse a seconda dell'inclinazione dei tetti (piani o a falda), dell'orientamento e delle singole caratteristiche delle palazzine. I moduli, infine, possono essere completamente controllabili attraverso tecniche innovative di termografia aerea con droni che consentono di analizzare, a distanza e senza fermare l'impianto, lo stato dei moduli attraverso l'acquisizione di immagini all'infrarosso.
Gli impianti realizzati all'interno della Cecchignola sono frutto di una proficua collaborazione con il Ministero della Difesa e hanno portato risultati importanti sia nella quantità di energia prodotta sia in termini di risparmio e tutela ambientale. Opere come questa sono parte del portafoglio impianti della JV che si rafforzerà nei prossimi mesi attraverso la crescita nel settore fotovoltaico.
Di questi temi si è parlato all'interno della città militare della Cecchignola venerdì 22 aprile, durante il Workshop "in Difesa dell'Ambiente" proposto dal Ministero della Difesa nell'ambito del Master di II livello in Efficienza Energetica e Fonti Energetiche Rinnovabili "EFER" dell'Università di Roma La Sapienza, di cui Hfv è partner sin dalla sua fondazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA