Lavori Pubblici

Edilizia scolastica: in arrivo il via libera al bando Kyoto-2 per l'efficienza energetica

Massimo Frontera

Oggi il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti ha mandato in «Gazzetta» il comunicato che dà il via alla corsa a 247 milioni

I comuni che hanno bisogno di mettere in efficienza gli edifici scolastici devono stare pronti perché sta per aprirsi la corsa per il secondo bando con le risorse del fondo Kyoto. Oggi, fanno sapere al ministero dell'Ambiente, il ministro Gian Luca Galletti spedirà alla «Gazzetta Ufficiale» il comunicato che, nel giorno della sua pubblicazione, aprirà di fatto il termine per presentare le istanze.
La pubblicazione del comunicato è stata anticipata da una lettera che sempre il ministro Galletti ha inviato a tutti gli enti potenzialmente interessati: sindaci di Comuni e presidenti di Province.

LA LETTERA DI GALLETTI AI SINDACI SUL PROSSIMO AVVIO DEL BANDO KYOTO-2

Nella lettera, il ministro ricorda che le risorse disponibili nell'ambito del Fondo Kyoto (gestito da Cassa depositi e prestiti) ammontano a 247 milioni di euro e che gli enti potranno attingere alle risorse al tasso dello 0,25 per cento. Le domande potranno essere inviate a partire dal giorno della pubblicazione in «Gazzetta» del comunicato e per una durata di 180 giorni. La graduatoria terrà conto dell'ordine cronologico di arrivo. Dal ministero dell'Ambiente fanno inoltre sapere che non si attenderà il termine dei sei mesi per cominciare le istruttorie, ma che - allo scopo di velocizzare i tempi - si esamineranno le domande a gruppi, man mano che arriveranno.
Intanto, il ministero dell'Ambiente ha diffuso la lista definitiva dei 68 progetti finanziati con 40 milioni di euro a valere del primo bando Kyoto.

I 68 PROGETTI DI EFFICIENTAMENTO FINANZIATI CON 40 MILIONI


© RIPRODUZIONE RISERVATA