Ambiente e Trasporti

Trasporto aereo: passeggeri in crescita negli scali romani, Malpensa invece perde traffico

Giuseppe Latour

Secondo Aci Europe, nel 2015 i transiti sono cresciuti del 5% a Fiumicino e del 16,3% a Ciampino. In calo invece Milano Malpensa (-1,4%)

Traffico aereo con il segno positivo nel 2015. Aci Europe, l'associazione che riunisce i gestori degli scali aeroportuali in tutta Europa, ha pubblicato i dati di consuntivo relativi all'anno appena trascorso. E, per il settore, arrivano notizie molto positive. I transiti negli aeroporti continentali sono in deciso aumento (+5,2%), soprattutto se consideriamo solo l'area Ue. Fuori dai confini dell'Unione si è fatto sentire il peso della situazione in Russia e Ucraina. In Italia si segnalano le performance di Fiumicino (+5%), Ciampino (+16,3%) e Orio al Serio (+18,6%). Segno negativo per Milano Malpensa, che cala dell'1,4 per cento. Mentre continua a soffrire il trasporto merci, che resta sostanzialmente in stagnazione.

I dati dicono che il traffico aereo in Europa è aumentato nel 2015 del 5,2 per cento. Meglio della media sono andati gli aeroporti dell'area Ue, che hanno fatto registrare una crescita del 5,6 per cento. Tra questi, alcuni paesi si sono caratterizzati per aumenti in doppia cifra: si tratta di Irlanda, Portogallo, Grecia, Romania, Ungheria, Slovacchia, Slovenia e Lituania. Fuori dall'area Ue la crescita è stata del 3,9 per cento, con qualche incertezza, soprattutto a causa del declino della domanda di trasporto aereo in transito dalla Russia e dall'Ucraina. Il traffico merci, invece, soffre: la crescita è stata appena dello 0,7%, a causa di una stagnazione del commercio internazionale.

Dividendo questo dato per categorie di aeroporti, quelli sopra i 25 milioni di passeggeri sono cresciuti del 3,7%, quelli tra 10 e 25 milioni sono cresciuti del 6,3%, quelli tra 5 e 10 milioni sono in aumento del 7,1%, mentre quelli sotto i 5 milioni sono in aumento del 5,5 per cento. Insomma, gli aumenti sono stati distribuiti tra tutti gli scali, anche se con qualche differenza interna.

Tra gli italiani, si segnala soprattutto la performance di Roma Fiumicino che, nella categoria dei grandi scali (sopra i 25 milioni di passeggeri) fa segnare una crescita del 5%, quinto aumento in assoluto. Molto bene fa Bergamo Orio al Serio che, nella categoria degli aeroporti di terza fascia (tra 5 e 10 milioni), si colloca al primo posto assoluto con un aumento record del 18,6 per cento.

Passiamo alla graduatoria annuale. Fiumicino, alla luce della sua buona prestazione, è l'ottavo aeroporto europeo, con 40,4 milioni di passeggeri, dietro Monaco e Madrid ma prima di Londra Gatwick e Barcellona. Malpensa è al 29esimo posto, con 18,5 milioni di passeggeri, in calo dell'1,4 per cento. In netta risalita, invece, c'è Bergamo, che si colloca al 46esimo posto (10,4 milioni, +7,3%), davanti a Milano Linate, al 50esimo posto (9,6 milioni, +7.3%). Poco dietro troviamo l'aeroporto di Venezia con 8,7 milioni di passeggeri e +3,2 per cento e Bologna, con 6,8 milioni di passeggeri e un +4,7 per cento. Subito dietro c'è Napoli, con 6,1 milioni di passaggi e un aumento del traffico del 3,4 per cento. Ciampino, infine, cresce del 16,3% con 5,8 milioni di passeggeri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA